Hsbc, utili trim3 in miglioramento ma calano nei nove mesi

lunedì 10 novembre 2008 11:04
 

LONDRA, 10 novembre (Reuters) - Hsbc (HSBA.L: Quotazione), il maggiore gruppo bancario in Europa, ha riportato nel terzo trimestre profitti in miglioramento, rispetto a un anno prima, con la crescita in Asia che ha consentito di contrastare 4 miliardi di dollari di sofferenze sui mutui Usa.

Nei nove mesi invece gli utili risultano in calo rispetto allo stesso periodo del 2007.

Lo comunica una nota della banca che contiene un aggiornamento dei risultati senza fornire cifre.

Il coefficiente patrimoniale Tier 1 alla fine di settembre era pari all'8,9%, nella parte alta del range 7,5-9% indicato dalla banca.

Riguardo alle sofferenze per l'esposizione ai mutui Usa, Hsbc ha ricordato che nel secondo trimestre la cifra ammontava a 700 milioni di dollari.

L'AD di Hsbc ha detto di essere "tranquillo" riguardo alla posizione patrimoniale della banca, mentre il direttore finanziario ha sottolineato che il range di stime per il Tier 1, 7,5-9%, è appropriato.

Hsbc, inoltre, è attenta a eventuali occasioni per acquisizioni nelle economie sviluppate e in via di sviluppo, ma nelle "economie mature le eventuali opportunità non sono così a buon mercato come suggerirebbero le valutazioni".

Infine, l'AD ha escluso programmi particolari di riduzione degli addetti nel mondo.

In un mercato decisamente rialzista con l'indice Ftse londinese .FTSE che guadagna oltre 3% le anticipazioni della banca non hanno aiutato le quotazioni, che alle 11 italiane cedono 0,8% a circa 740 pence.