Ryanair taglia stima utile esercizio per flessione sterlina

martedì 18 ottobre 2016 10:47
 

DUBLINO, 18 ottobre (Reuters) - Ryanair è stata costretta dall'ulteriore flessione della sterlina a tagliare del 5% le previsioni di utile dell'esercizio in corso e le tariffe medie potrebbero scendere più bruscamente quest'inverno.

La principale linea aerea low-cost europea, che dipende dalla Gran Bretagna per circa un terzo dei suoi ricavi, ha annunciato che il calo del 18% subito dalla valuta britannica contro il dollaro dopo il voto per lasciare l'Unione europea ridurrà le tariffe tra il 13 e il 15%.

L'AD Michael O'Leary ha detto che la nuova previsione "continua a dipendere pesantemente dall'assenza di ulteriore debolezza nelle tariffe del secondo semestre o della sterlina rispetto ai valori attuali".

Ryanair ha comunicato di aspettarsi un utile netto per l'esercizio al 31 marzo tra 1,3 e 1,35 miliardi di euro, in calo rispetto alla precedente stima di 1,375-1,425 miliardi.

La previsione media raccolta tra 16 analisti interpellati da Reuters prima del profit warning era di 1,383 miliardi.

Il titolo, negativo nei primi scambi, intorno alle 10,30 sale dell'1,6% circa. Dal referendum di giugno per lasciare la Ue perde circa il 14%.

La rivale easyJet, che dipende dal Regno Unito per circa metà dei ricavi, ha già tagliato le stime di utile di un quarto per l'esercizio al 30 settembre sulla scia del voto sulla Brexit.

  Continua...