Zurich, trim2 batte attese sotto guida nuovo Ceo Greco

giovedì 11 agosto 2016 09:38
 

ZURIGO, 11 agosto (Reuters) - Zurich Insurance ha visto un'inattesa crescita dell'utile operativo del secondo trimestre, nonostante il periodo sia stato penalizzato da costosi disastri naturali.

Sotto la guida del nuovo Ceo Mario Greco, il gruppo svizzero ha registrato un utile operativo delle attività assicurative in aumento del 17% a 1,11 miliardi di dollari, battendo le attese di mercato che convergevano invece su una flessione.

Nei tre mesi da aprile a giugno l'utile netto è sceso del 12% a 739 milioni di dollari, superando le aspettative medie di 701 milioni di un sondaggio Reuters.

"Siamo fiduciosi che continuando la nostra azione di miglioramento saremo in grado di offrire ai nostri azionisti ritorni soddisfacenti nel 2016 e negli anni successivi", commenta Greco in una nota.

Il problema più grosso di Zurich negli ultimi trimestri è stata la sottoperformance dell'attività di assicurazione generale (GI), che vende servizi come polizze sulla proprietà e danni e rappresenta la maggior fonte di utili per il gruppo.

Sotto il numero uno della divisione Kristof Terryn, Zurich alla fine dell'anno scorso ha concluso una revisione delle attività GI che comprende risparmi di costi e un maggior utilizzo della riassicurazione. Nel secondo trimestre il business è riuscito a produrre utili -- seppur modesti -- sui premi nonostante mesi particolarmente densi di disastri naturali che hanno colpito i risultati delle compagnie assicurative.

Il combined ratio GI si è attestato al 99%, battendo le attese di 101%. Un livello sotto 100 evidenzia che una assicuratore è riuscito a guadagnare sui premi più di quanto ha pagato in richieste di danni.

  Continua...