March 2, 2016 / 3:12 PM / a year ago

PUNTO 1-Amplifon, utile, Ebitda e ricavi in crescita in 2015, dividendo stabile

3 IN. DI LETTURA

(Aggiunge commenti da conference call, aggiorna titolo)

MILANO, 2 marzo (Reuters) - Amplifon ha archiviato il 2015 con ricavi, margini e utile in crescita, proponendo la distribuzione di un dividendo stabile rispetto all'esercizio precedente.

L'utile netto, si legge in un comunicato del gruppo attivo nelle soluzioni uditive, al netto degli oneri non ricorrenti, si è attestato a 52,8 milioni (+47,4%).

I ricavi sono saliti del 16,1%, a 1,034 miliardi, mentre l'Ebitda, al netto dell'effetto degli oneri non ricorrenti, si è attestato a 167,4 milioni (+21,6%).

Il Cda proporrà all'assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,043 euro per azione, in linea con l'esercizio precedente.

In occasione della publicazione dei risultati dei primi nove mesi, il gruppo guidato da Enrico Vita aveva confermato la previsione di un andamento positivo di fatturato e redditività nell'intero anno.

L'indebitamento finanziario netto a fine dicembre era pari a 204,9 milioni, in miglioramento rispetto ai 248,4 milioni di un anno prima.

Per quest'anno il gruppo prevede "un'evoluzione favorevole dei ricavi e dei principali indicatori di redditività".

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, Vita ha spiegato che Amplifon "ha cominciato bene il 2016, secondo le indicazioni di gennaio e febbraio. Il portafoglio ordini è solido". Sollecitato dagli analisti a fornire una guidance sui risultati di quest'anno, l'AD non ha fornito numeri, limitandosi a dirsi "fiducioso" sul primo trimestre e sul primo semestre, nonché sull'intero anno, rimandando all'investor day che si terrà il prossimo 17 marzo per ulteriori indicazioni.

In ogni caso, ha precisato Vita, "dovremo crescere più del mercato", pur incrementando gli investimenti in marketing in tutti i mercati per continuare a guadagnare quote di mercato, come accaduto nel 2015.

Per quanto riguarda la strategia di M&A, Vita ha indicato Francia e Germania come focus principali, anticipando che quest'anno verranno comprati circa 60 negozi in ciascun paese. Il manager ha definito "pura speculazione" l'ipotesi di un'integrazione con l'olandese AudioNova, aggiungendo di "non voler commentare". Vita, comunque, ha affermato che Amplifon "guarda a tutte le opportunità di M&A di dimensione significativa, ma al momento non c'è alcun dossier specifico".

Negativa la reazione del titolo a Piazza Affari: attorno alle 16, infatti, Amplifon perde il 2,27%, a 7,33 euro, dopo aver toccato un minimo di 7,3050 euro.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below