Bper, utile 2015 a 219 mln, divendo sale a 10 centesimi

giovedì 11 febbraio 2016 18:11
 

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - Pop Emilia ha chiuso il 2015 con un utile netto di 219,2 milioni di euro rispetto ai 29,8 milioni del 2014, includendo alcune poste straordinarie come quella derivante dalla cessione della quota di Icbpi completata a dicembre.

L'istituto proporrà la distribuzione di un dividendo di 10 centesimi per azione in rialzo da 2 centesimi pagati sul 2014.

I coefficienti patrimoniali sulla base della metodologia standard e calcolati pro-forma vedono un Cet1 phased-in a 11,54%, da 11,62% del 30 settembre, fully phased a 11,21%, sopra la soglia minima fissata dallo Srep Bce del 9,25%.

Le rettifiche nette su crediti si attestano a 705,8 milioni, in diminuzione del 13,2%.

I crediti deteriorati netti sono pari a 6,4 miliardi, in calo del 2,6% su anno con la componente sofferenze di 3 miliardi (+5,5% da fine anno) con un livello di copertura del 58,2%.

Sul fronte dei ricavi le commissioni nette salgono del 5,2% a 726,7 milioni, controbilanciando il calo del 5% del margine di interesse a 1,22 miliardi.

Il risultato del trading balza del 94,5% a 363,8 milioni includendo proventi straordinari per 243,3 milioni riferiti alla cessione di una quota di ICBPI (174,3 milioni) e per 69 milioni relativi all'acquisto di una quota ARCA SGR che ne ha determinato il trasferimento dal portafoglio AFS a 'partecipazioni' con impatto positivo a conto economico per l'azzeramento della riserva di valutazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia