PUNTO 1-Bnp Paribas, utile trim4 in calo dopo svalutazione Bnl, taglia costi CIB

venerdì 5 febbraio 2016 12:49
 

(Aggiunge dettagli, andamento titolo)

PARIGI, 5 febbraio (Reuters) - Bnp Paribas ha archiviato il quarto trimestre con un utile netto inferiore alle attese risentendo della pesante svalutazione della controllata italiana Bnl, ma con ricavi leggermente superiori.

Il gruppo bancario francese ha inoltre annunciato un piano di riduzione dei costi nell'investment banking (CIB) del 12% entro il 2019 per sostenere la redditività e ha rassicurato gli investitori sulla capacità di aumentare la propria dotazione patrimoniale. Questa strategia è stata accolta positivamente dal mercato con il titolo che è balzato in mattinata di quasi il 5%.

Nel trimestre a fine dicembre Bnp Paribas ha registrato un utile netto di 665 milioni di euro (-51,7%), rispetto ad un consensus Reuters di 845 milioni. Il risultato include elementi non ricorrenti e la svalutazione dell'avviamento di Bnl per 917 milioni annunciata a fine dicembre.

Di conseguenza, Bnp ha annunciato la distribuzione di un dividendo sull'esercizio scorso pari a 2,31 euro per azione, meno dei 2,42 euro attesi dagli analisti; sul 2014 il gruppo aveva distribuito ai soci 1 euro per azione.

I ricavi nel quarto trimestre si sono attestati a 10,449 miliardi (+2,9%), meglio dei 10,250 miliardi del consensus.

Il Cet1 ratio a fine 2015 era salito al 10,9% dal 10,7% al termine del terzo trimestre, superando le previsioni (10,8%). Il target del Cet1 per il 2018 è fissato al 12%.

Bnp ha preannunciato che l'obiettivo di taglio dei costi su quest'anno è salito a 3,3 miliardi da 3 miliardi, al fine di controbilanciare i costi legati alla compliance.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia