P&G, utile trimestre balza su misure riduzione costi

martedì 26 gennaio 2016 13:41
 

26 gennaio (Reuters) - Procter & Gamble ha archiviato il secondo trimestre al 31 dicembre scorso con un balzo del 35% nell'utile, sostenuta dalle misure adottate per tagliare i costi.

P&G ha ridotto il proprio portafoglio per concentrarsi su marchi 'core' e a elevata crescita come 'Gillette', 'Pampers' e 'Tide'.

Nel periodo, i costi generali, amministrativi e relativi a vendite sono scesi del 14% a 4,60 miliardi di dollari.

L'utile netto è salito a 3,21 miliardi, pari a 1,12 dollari per azione, rispetto ai 2,37 miliardi (corrispondenti a 82 cent per azione), dell'anno precedente.

I ricavi invece sono scesi dell'8,5% a 16,92 miliardi dai 18,50 miliardi, leggermente al di sotto della stima degli analisti per 16,94 miliardi.

La società ha detto che in questo anno fiscale destinerà 15-16 miliardi nel pagamento di dividendi, scambio e riacquisto di azioni, tra cui oltre 7 miliardi di cedole.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia