Bank Austria, conversione prestiti in Croazia pesa su utile netto trim3

mercoledì 11 novembre 2015 15:54
 

VIENNA, 11 novembre (Reuters) - Utile netto in calo a 172 da 291 milioni di euro per Bank Austria. Il risultato della controllata UniCredit è stato penalizzato da un onere straordinario di 205 milioni derivante dalla conversione forzata di prestiti in franchi svizzeri in Croazia.

Anche la divisione dell'Europa centro-orientale di UniCredit è interessata dal nuovo piano presentato oggi dal gruppo che prevede, tra l'altro, la soppressione di migliaia di posti di lavoro e la ristrutturazione o l'uscita dal business retail in Austria e dell'attività di leasing in Italia.

Bank Austria non commenta il piano, limitandosi a dichiarare, in una nota: "Stiamo... attualmente valutando misure per migliorare la nostra redditività in maniera sostenibile".

UniCredit ha avuto colloqui con la banca austriaca BAWAG PSK , controllata dalle statunitensi Cerberus Capital Management e GoldenTree Asset Management, per una possibile cessione della divisione retail di Bank Austria.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia