Carige raggiunge pareggio in nove mesi 2015, rettifiche in forte calo

mercoledì 11 novembre 2015 09:21
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Carige chiude i primi nove mesi dell'anno con un risultato netto in sostanziale pareggio (69.000 euro) contro una perdita di 328,8 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso.

Nel terzo trimestre, dice una nota, l'istituto genovese chiude con una perdita di 16,6 milioni in netto miglioramento dal rosso di 283,2 milioni del terzo trimestre 2014.

Il margine di interesse scende del 24,5% a 212,3 milioni principalmente a caisa del minore contributo del portafoglio titoli.

Le commissioni nette crescono del 3,7% a 197,5 milioni. Complessivamente il margine di intermediazione vede una discesa del 22,8% a 445,8 milioni.

Le rettifiche su crediti nei nove mesi scendono a 196 milioni da 315,8 milioni dello stesso periodo del 2014 dovuti in larga parte ai risultati dell'Aqr.

Il costo del rischio è pari a 92 punti base nei nove mesi, mentre nel terzo trimestre è pari a 30 bp.

Sotto il profilo patrimoniale il CET1 ratio phased-in è al 12,2%.

Carige comunica inoltre di avere interrotto le trattative con Apollo per la cessione delle attività di credito al consumo Creditis.

"In merito, la banca si riserva di assumere le necessarie valutazioni circa il mantenimento dell'asset fra le attività in via di dismissione, non essendo più l'operazione strumentale al raggiungimento del limite regolamentare di CET1 Ratio richiesto dalla Banca Centrale Europea nell'ambito del processo SREP", dice.   Continua...