Wall Street - Stocks to watch del 6 novembre

venerdì 6 novembre 2015 13:35
 

6 novembre (Reuters) - I futures sugli indici di Wall Street
sono poco mossi, con l'attenzione del mercato tutta proiettata
sui dati del primo pomeriggio relativi agli occupati non
agricoli che potrebbero spingere la Federal Reserve verso il
primo rialzo dei tassi di interesse in quasi un decennio.
    I numeri, in agenda alle 14,30 italiane, dovrebbero mostrare
la creazione di 180.000 nuovi posti di lavoro a ottobre con un
tasso di disoccupazione stabile al 5,1%, secondo un sondaggio
condotto da Reuters. Lo stato di salute del mercato del lavoro è
uno dei fattori chiave nelle decisioni della Fed.
    Intorno alle 13,20 italiane il futures e-minis sullo S&P 500
 cede un frazionale 0,02%, quello sul Nasdaq 
guadagna lo 0,11% e quello sul Dow Jones arretra dello
0,07%.
    Sul mercato obbligazionario il benchmark decennale
 sale di 3/32 e rende il 2,234%, il trentennale
 guadagna 11/32 con un rendimento del 2,994%.    
               
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    TRIPADVISOR lascia sul terreno l'8,5% negli scambi
prima dell'avvio ufficiale della seduta sulla scia dei risultati
annunciati ieri sera, con ricavi e utili inferiori alle
aspettative che hanno innescato tagli al prezzo obiettivo da
parte dei broker.
    La trimestrale premia invece NVIDIA che sale del
10% nel pre borsa.
    LEXICON PHARMACEUTICALS balza di oltre il 23% nel
premarket dopo i risultati e la sigla di un accordo di licenza
per il diabete con Sanofi.
    WALT DISNEY ha chiuso il trimestre con utili in
rialzo e sopra le attese.
    KRAFT HEINZ ha invece mancato le aspettative in
termini di eps e ricavi.
    ALIBABA ha annunciato oggi l'acquisizione di Youku
Tudou, noto come lo YouTube cinese, per 27,60 dollari
per Adr.
    La società biotech ZS PHARMA mette a segno un
progresso del 40% nel pre borsa sull'annuncio che verrà
acquistata dal gruppo britannico AstraZeneca per circa
2,7 miliardi di dollari.

    
                                                                
                                                                
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia