29 ottobre 2015 / 09:54 / tra 2 anni

PUNTO 1-Stmicro, taglia outlook e piani produzione, titolo in forte calo

(Aggiunge dettagli, andamento titolo)

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - Stmicroelectronics ha archiviato il terzo trimestre con risultati inferiori alle attese e ha tagliato l‘outlook sul quarto trimestre, insieme ad una riduzione dei piani di produzione, sulla scia del calo della spesa in Cina, soprattutto nel settore auto.

Alla luce dei risultati il titolo è in forte ribasso lasciando sul campo a Piazza Affari il 6,4% a 6,11 euro.

Il primo produttore di semiconduttori in Europa ha riportato ricavi netti in calo del 6,5% a 1,76 miliardi di dollari, sotto le stime degli analisti che in media, secondo Thomson Reuters I/B/E/S, si aspettavano ricavi per 1,81 mililardi.

Il margine lordo è salito al 34,8% ma è leggermente inferiore al 35% stimato dagi analisti.

L‘utile netto è invece salito a 90 milioni dai 72 milioni di un anno prima.

Per il quarto trimestre il gruppo italo-francese prevede un calo dei ricavi in un ampio range tra 2,5% e 9,5% rispetto al terzo trimestre. Il margine lordo dovrebbe scendere al 33,5%, con un spazio di due punti percentuali al rialzo o al ribasso.

Il punto intermedio di discesa dei ricavi previsto, ovvero un calo del 6% corrisponderebbe a 1,65 miliardi di dollari, cifra ben inferiore a quanto previsto dagli analisti per il quarto trimestre di 1,825 miliardi.

“La crescita dei ricavi è stata limitata e inferiore alle previsioni, a causa del progressivo indebolimento della domanda del mercato con l‘avanzare del trimestre e di un problema di produzione di un subfornitore che ha inciso sulle nostre vendite di microfoni”, ha commentato il presidente e Ceo Carlo Bozotti.

Il manager ha aggiunto che, nel terzo trimestre, si è assistito a una “contrazione dei consumi in Cina che si sta riflettendo sulle dinamiche del canale di distribuzione nella regione ma anche sul mercato a livello più globale, in particolare nel settore automotive”.

Il gruppo ha inoltre rimandato al primo trimestre del 2016 la decisione sulla divisione relativa ai prodotti digitali in crisi, limitandosi a dire di avere ridotto le opzioni sul tavolo ma senza dare ulteriori dettagli.

La ristrutturazione o la possibile vendita di questa attività, che vede un migliaio di posti di lavoro a rischio in Francia, sta incontrando l‘opposizione dei sindcati e del governo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below