PUNTO 1 - RBS taglierà fino a 9.000 addetti, quota stato al 70%

martedì 7 aprile 2009 15:50
 

(Aggiunge contesto relativo ad aumento di capitale, quotazione)

LONDRA, 7 aprile (Reuters) - Royal Bank of Scotland (RBS.L: Quotazione) ha avviato i negoziati con le rappresentanze sindacali per tagliare fino a 9.000 posti di lavoro. Questo numero comprende 4.500 tagli previsti in Gran Bretagna nei prossimi due anni.

Il numero di posti di lavoro persi è atteso "di molto inferiore" ai 9.000 previsti e le uscite forzate saranno adottate solo come ultima spiaggia, si legge in una nota Rbs.

Questa operazione aiuterà l'istituto a centrare l'obiettivo di riduzione dei costi di 2,5 miliardi di sterline entro i prossimi tre anni.

Come era ampiamente atteso, a conclusione dell'aumento di capitale lanciato per la conversione in ordinarie delle azioni privilegiate già in mano pubblica - sottoscritto solo per lo 0,7% da privati - la quota del Tesoro nella banca è salita al 70,3% dal 58%. L'azionista Stato fu costretto ad accollarsi la maggioranza Rbs nel momento peggiore della crisi bancaria, lo scorso ottobre.

L'offerta era stata prezzata a 31,75 pence, valore che è sempre stato superiore alle quotazioni del titolo, che oggi perde nel pomeriggio il 6% a 28 pence e ha toccato poco dopo metà gennaio il minimo annuo di 10.