7 agosto 2008 / 16:26 / 9 anni fa

PUNTO 1 - Seat, perde 45,6 mln in sem1, conferma stime

(riscrive accorpando pezzi, aggiunge dettagli da comunicato, conference call, andamento titolo)

MILANO, 7 agosto (Reuters) - Seat Pagine Gialle PGIT.MI ha chiuso il primo semestre con una perdita di 45,6 milioni di euro, in peggioramento di 14,6 milioni rispetto ai primi sei mesi del 2007.

L‘Ebitda, si legge in un comunicato, è calato del 4,8%, a 197,7 milioni, mentre i ricavi si sono attestati a 576,5 milioni, in linea con le attese e sostanzialmente stabili.

Il free cash flow operativo è salito del 2,8%, a 273,8 milioni.

L‘indebitamento finanziario netto è sceso a 3,152 miliardi, dopo il rimborso di 134 milioni sui 164 milioni previsti per l‘intero 2008.

La questione del debito è stata al centro delle domande che gli analisti hanno rivolto al management di Seat al termine della conference call che ha seguito la pubblicazione dei risultati.

Il direttore finanziario Massimo Cristofori ha precisato che il gruppo non sta valutando una revisione delle scadenze del debito, aggiungendo che, dato che non sono in programma per il prossimo anno acquisizioni come quella di KlickTel, che ha impattato per 31,1 milioni sul semestre, il free cash flow sarà destinato al rimborso del debito.

L‘AD Luca Majocchi ha precisato che il programma di rimborso del debito fino al 2012 “non tiene conto di acquisizioni strategiche, che sono sempre possibili”.

Majocchi ha puntualizzato che non sono previsti “rimborsi significativi (del debito) fino al 2012”, aggiungendo che “è un programma di lungo periodo”.

Per quanto riguarda la seconda parte dell‘anno, Seat conferma la guidance di un Ebitda consolidato a circa 610 milioni e una generazione di cassa prima del rimborso del debito a circa 180 milioni.

Il gruppo guidato da Majocchi, infine, prevede di chiudere l‘esercizio 2008 in utile a livello consolidato.

Nel corso della conference call, l‘AD ha confermato la guidance “fino al 2010”, precisando, però, che, “prima di dicembre (2008), faremo ulteriori proiezioni per l‘anno 2010 e chiariremo meglio anche le prospettive dell‘indebitamento”.

Tornando alle previsioni per l‘anno in corso, in Italia Seat si attende un calo dei ricavi complessivi dell‘1%, a causa dei prodotti minori, che, si legge nel comunicato, ”risentono maggiormente del difficile momento di mercato.

Per quanto riguarda Katalog, la joint venture in Turchia con Dogan Media Group, entro il quarto trimestre 2008 verranno pubblicate le prime directories.

Nel corso della conference, Majocchi ha sottolineato più volte il “quadro economico sfavorevole”, ma ha rimarcato che, nel core business delle directories, “il declino dei ricavi nel cartaceo” viene compensato dalla crescita dell‘online.

Massimo Castelli, direttore generale Italia, ha descritto nei dettagli lo sviluppo dei prodotti dell‘area Internet, soffermandosi sul mercato di ottimizzazione e marketing motori di ricerca.

A Piazza Affari, il titolo Seat - che aveva guadagnato molto nelle ultime due sedute dopo la conferma, da parte di Majocchi, della guidance 2008 - è arrivato a perdere oltre due punti percentuali, per poi recuperare un po’ nel finale e terminare con un prezzo di riferimento di 0,0817 euro, pari a un ribasso dell‘1,09%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below