PUNTO 1-Lse, scambi marzo +32%, record titoli Italia da novembre

martedì 7 aprile 2009 18:28
 

(aggiunge in coda commenti di Capuano da New York)

MILANO/NEW YORK, 7 aprile (Reuters) - In marzo il controvalore degli scambi sull'azionario sul London Stock Exchange (LSE.L: Quotazione) è stato di 168,5 miliardi di euro in crescita del 32% rispetto a febbraio.

Il controvalore medio giornaliero è stato di 7,7 miliardi superiore a quello registrato negli ultimi tre mesi e in crescita del 20% rispetto a febbraio.

Sulle azioni italiane il controvalore in marzo ha segnato il valore più alto di un solo mese da novembre, pari a 44,4 miliardi.

"Marzo mese positivo per il gruppo rispetto a gennaio e febbraio, soprattutto per i mercati obbligazionari, Etf e Etc e derivati", ha detto l'amministratore delegato di Borsa Italiana Massimo Capuano a margine di un incontro fra alcune società italiane e investitori statunitensi organizzato a New York. L'AD di Borsa Italiana ha sottolineato però l'impossibilità di avere numeri paragonabili al 2007. "Dobbiamo ricominciare con velocità ridotta".

"I numeri sono ridotti in tutt'Europa, non solo come numero di Ipo ma anche come raccolta capitali", ha aggiunto Capuano.

Il numero uno di Borsa Italiana ha detto che l'ipotesi di un accordo fra Fiat FIA.MI e Chrysler ha creato un'atmosfera positiva che ha contribuito al successo degli incontri organizzati fra le società italiane e gli investitori statunitensi.

"La ricaduta d'immagine è sicuramente positiva", ha detto Capuano riferendosi al possibile accordo fra le due aziende automobilistiche. "Se poi arriverà la conferma l'effetto sarà ancora più profondo".

Pur riconoscendo che c'è ancora spazio per ulteriori aggregazioni fra listini, il numero uno di Borsa Italiana ha detto che al momento il suo gruppo ha intenzione di rimanere focalizzato sulla crescita interna.

"Per ora siamo molto concentrati sulla crescita interna. Non è un momento favorevole per ipotesi di M&A".