Eni in calo di oltre 1% su taglio cedola, broker rivedono target

lunedì 16 marzo 2015 09:44
 

MILANO, 16 marzo (Reuters) - Eni in ribasso anche oggi a Piazza Affari, dopo il -4,6% registrato venerdì scorso subito dopo l'annuncio del taglio del 29% della cedola per il 2015 e lo stop al piano di buyback nel corso della presentazione del piano al 2018.

Oggi fioccano i downgrade da parte dei broker: Akros ha tagliato il prezzo obiettivo a 20 euro da 22, con rating BUY; Investec ha ridotto il prezzo obiettivo a 16,30 euro da 16 con rating BUY, mentre per Deutsche Bank il target passa a 16 da 18 euro, con rating a HOLD.

Intorno alle 9,40 Eni perde l'1,16% a 15,40 euro, mentre la controllata Saipem è in lieve rialzo (+0,17%).

Akros rileva nel report "che la riduzione del dividendo e lo stop al buyback stanno generando una reazione negativo del mercato, anche se dall'altro lato, da un punto di vista industriale, Eni sta diventando sempre più forte".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...