Mediolanum vede raccolta a 4 mld, nessun ostacolo a passaggio 20% Berlusconi a figli

giovedì 13 novembre 2014 16:12
 

MILANO, 13 novembre (Reuters) - Dopo aver registrato afflussi netti totali per 3,347 miliardi e sottoscrizioni di fondi per 3,867 miliardi a fine ottobre Mediolanum aggiorna i target di raccolta: oggi, secondo quanto dichiarato dal vicepresidente Massimo Doris a Reuters, flussi positivi totali per 4 miliardi sono un "obiettivo impegnativo ma raggiungibile".

Per i fondi invece, "contiamo di superare abbondantemente i 4 miliardi", avvicinandosi ai 4,4 miliardi realizzati nel 2013.

Doris ha inoltre chiarito che non esistono ostacoli al trasferimento ai figli di Silvio Berlusconi di parte o di tutta la quota del 20% circa di Mediolanum in capo a Fininvest, che Banca d'Italia ha imposto di dismettere in seguito alla perdita dei requisiti di onorabilità dell'ex premier, condannato in via definitiva per frode fiscale l'anno scorso.

Tornando al gruppo, Doris ha confermato che il payout 2014 sarà superiore alla policy del gruppo (il 50%, è stato del 55% nel 2013). Il cda ha deliberato oggi un acconto di dividendo di 15 centesimi. "Il saldo sarà superiore ai 10 centesimi", ha sottolineato il manager, ricordando che la cedola totale del 2013 era stata di 25 centesimi.

Sul fronte degli investimenti pianificati per 100 milioni, destinati in particolare allo sviluppo tecnologico, Doris ha precisato che verranno spesi "probabilmente quasi tutti nel 2014 ma l'impatto sul conto economico sarà di 80 milioni perché ammortizziamo più spese di quello che avevamo previsto quando abbiamo fatto il budget". A fine settembre, ha aggiunto, ne erano stati utilizzati 50 milioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia