B.Stabili, rosso 9 mesi da 222 mln per poste straordinarie, sale utile ricorrente

mercoledì 12 novembre 2014 16:05
 

MILANO, 12 novembre (Reuters) - Beni Stabili chiude i nove mesi con una perdita netta di 222,3 milioni - condizionata da poste straordinarie - dall'utile di 11,4 milioni di un anno prima, mentre l'utile netto ricorrente Epra è cresciuto a 62,8 da 55,3 milioni.

Sul risultato netto hanno pesato in particolare, spiega una nota, gli effetti del rimborso anticipato di debiti e dei relativi strumenti di copertura oltre agli appostamenti contabili relativi ai prestiti obbligazionari convertibili 'equity-linked'. Al lordo di questi fattori e di altre poste una tantum il dato sarebbe positivo per 27,7 milioni da 22,2.

L'operazione di rimborso anticipato dei titoli di debito relativi alla cartolarizzazione del portafoglio Telecom, ricorda la nota, permetterà una riduzione degli oneri finanziari di oltre 30 milioni l'anno, con un costo medio del debito visto in calo dall'attuale 4,11% al 3,15% nel 2015.

I ricavi netti da locazione sono stabili a 146,7 milioni, quelli da servizi salgono leggermente a 7,3 milioni.

Il portafoglio immobiliare è pari, al 30 settembre, a 4,095 miliardi di valore di bilancio da 4,088 al 30 giugno scorso.

Il NNAV (net asset value al netto delle imposte differite e del mark to market sui derivati) è salito a 1.836,3 milioni (0,809 euro/azione) rispetto a 1.693,5 milioni al 30 giugno (0,884 euro/azione).

L'indebitamento finanziario netto aumenta a 2.351,3 milioni da 2.208,9 milioni di giugno; il LTV (Loan-to-Value), dopo l'aumento di capitale concluso ad ottobre, è pari al 50,7% dal 50,9% di giugno.

  Continua...