Acsm Agam, dimezzato utile 9 mesi, pesa clima mite prima metà 2014

venerdì 7 novembre 2014 13:59
 

MILANO, 7 novembre (Reuters) - Utile netto dimezzato a 1,9 milioni per Acsm Agam nei primi nove mesi del 2014 dai 4 milioni del corrispondente periodo dell'anno scorso.

Sul risultato pesa, secondo una nota della multiutility energetica, "l'andamento climatico eccezionalmente mite nella prima parte dell'anno che ha determinato una forte flessione nei volumi di energia venduti".

I ricavi delle vendite consolidate del periodo sono infatti scesi a 151 da 183,9 milioni di euro.

Di conseguenza "le prospettive economiche per l'esercizio 2014 preannunciano il raggiungimento di risultati operativi positivi per il gruppo seppur in flessione rispetto a quelli conseguiti nel 2013".

In ridimensionamento di 13,4 milioni a 124,5 milioni l'indebitamento finanziario netto grazie alla riduzione degli investimenti e al decremento del capitale circolante.

Il titolo, dopo la pubblicazione della trimestrale, si attesta sui minimi di seduta di 1,125 euro, in rialzo dello 0,36%.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia