Citigroup, utile +13% in trim3, esce da credito consumo in 11 mercati

martedì 14 ottobre 2014 14:26
 

MILANO, 14 ottobre (Reuters) - Citigroup ha chiuso il terzo trimestre con un utile per azione 'adjusted' in rialzo del 13% grazie alle migliori performance del proprio portafoglio di asset problematici derivanti dalla crisi finanziaria.

L'utile netto per azione 'adjusted' è salito a 3,67 miliardi, pari a 1,15 dollari per azione, da 3,26 dollari, equivalenti a 1,02 dollari dell'anno precedente.

I ricavi sono saliti a 19,60 miliardi di dollari da 17,90 miliardi.

A fine settembre il colosso bancario statunitense aveva un Tier 1, Basilea 3 a 10,7% da 10,6% di fine giugno.

Citigroup, la più internazionale tra le grandi banche Usa, ha annunciato inoltre l'uscita dal settore del credito al consumo in undici mercati: sei paesi in America Latina, Giappone, Egitto, Repubblica Ceca, Ungheria e l'isola di Guam. L'istituto ha precisato che in questi mercati continuerà a seguire i propri clienti istituzionali.

Dopo i risultati del trimestre il titolo è salito dello 0,7% negli scambi del preborsa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia