Screen Service, nuovo bilancio 2013 perdite per 88,9 milioni

martedì 5 agosto 2014 09:32
 

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Il cda di Screen Service ha approvato il nuovo bilancio annuale 2013 - dopo che il precedente è stato ritirato per recepire ulteriori svalutazioni - registrando una perdita di 88,9 milioni di euro, contro quella di 17,9 milioni dell'anno prima.

Il mese scorso, per la società è stata presentata istanza di fallimento, che sarà discussa in tribunale il prossimo 29 ottobre, mentre Screen Group - che ha il 30,18% del capitale di Screen Service - è stata messa in liquidazione.

Una nota spiega che nell'esercizio 2012-2013, chiusosi lo scorso 30 settembre, il gruppo - "in una situazione di pesante carenza di liquidità" - ha registrato ricavi consolidati pari a 20,1 milioni contro i 46,4 milioni dell'esercizio precedente.

"La società ha preso atto del venire meno delle prospettive di continuità aziendale", si legge nella nota, in cui si aggiunge che il cda "ritiene che allo stato sia ancora perseguibile un'ipotesi di concordato liquidatorio, nell'ambito della qulae potrebbe configurarsi la continuità dell'azienda eventualmente in capo ad un soggetto terzo".

"Qualora tuttativa tale alternativa non dovesse realizzarsi in tempi rapidi, il consiglio non esclude di dover richiedere in proprio il fallimento. Sia nell'ambito di una procedura fallimentare che in un concordato liquidatorio, le azioni della società non avrebbero più alcun valore".

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia