SocGen, utile netto trim2 +7,8%, aumenta accantonamenti per contenziosi

venerdì 1 agosto 2014 09:13
 

PARIGI, 1 agosto (Reuters) - Societe Generale ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di 1,03 miliardi di euro, in aumento del 7,8% rispetto all'anno precedente, grazie a minori spese e a costi più contenuti.

La seconda banca francese quotata, il cui futuro nel fondamentale mercato russo appare incerto a causa della prospettiva di sanzioni occidentali più aspre contro Mosca per il suo ruolo nella risi ucraina, ha detto che i ricavi sono scesi a 5,893 miliardi di euro dai 6,120 miliardi dell'anno precedente.

Le spese operative sono risultate in calo dell'1,3% e in calo si sono rivelati anche gli accantonamenti per perdite su crediti. I risultati tengono conto anche di una plusvalenza di 210 milioni di euro legato all'acquisizione del 50% di Newedge.

SocGen ha detto anche di aver aumentato di 200 milioni di euro gli accantonamenti per i contenziosi legali, portandoli a 900 milioni alla fine di giugno di quest'anno.

La banca non ha fornito ulteriori dettagli sull'accantonamento in questione ma, nel bilancio, ha fatto sapere di aver intrapreso colloqui con l'Ufficio Usa per il controllo degli asset stranieri in relazione ai trasferimenti di dollari americani che ha fatto per conto di enti con sede in Paesi soggetti alle sanzioni Usa.

Nelle prime contrattazioni alla Borsa di Parigi il titolo è in calo dello 0,4%.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia