Eni conferma politica dividendi, su vendita Saipem non c'è fretta - AD Descalzi

giovedì 31 luglio 2014 18:15
 

MILANO, 31 luglio (Reuters) - Eni conferma la politica e il livello dei dividendi e nel corso della prossima strategy presentation nel 2015 saranno forniti aggiornamenti per il futuro.

Lo ha detto l'AD Claudio Descalzi, nel corso della call con gli analisti sull'aggioramento al piano industriale al 2017. Quanto a Saipem, considerata non più core, il manager ha detto che Eni non ha fretta di vendere la partecipazione del 43%.

"Per il futuro sulla politica dei dividendi dobbiamo aspettare la prossima strategy. Possiamo confermare la politica e il livello dei dividendi che sarà crescente", ha detto.

Quanto a Saipem, "stiamo studiando diverse opzioni. Saipem è una buona società, che va bene e ci piace. Ma essendo noi una società oil and gas non è core avere una quota in una contractor company. Siamo gli unici e stiamo pensando a diverse possibilità con un adviser". Descalzi ha poi aggiunto: "Siamo all'inizio di questo processo e non posso dire quali sono le opzioni. Non abbiamo fretta: è più una mossa strategica che un bisogno di cash e quindi lo faremo al momento giusto. Puntiamo a massimizzare il valore per gli azionisti di entrambe le società".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia