PUNTO 1-Mediolanum, utile semestre scende 17% per confronto sfavorevole

mercoledì 30 luglio 2014 17:10
 

(Aggiunge dettagli da intervista, conference call con gli analisti)

MILANO, 29 luglio (Reuters) - Mediolanum archivia il primo semestre con un utile netto di circa 165 milioni di euro, poco sopra le stime di consensus di alcuni analisti per un risultato di 162-163 milioni.

La flessione del 17% è data dal confronto sfavorevole con il corrispondente periodo del 2013, che aveva beneficiato di un capital gain di 44 milioni derivante dalla vendita di titoli cosiddetti "AFS" (Available For Sale) con scadenza oltre l'anno, come ha spiegato a Reuters il vicepresidente Massimo Doris.

In un'intervista telefonica il manager ha anche detto che, con un Core Equity Tier 1 al 18,09%, Mediolanum potrebbe aumentare il payout agli azionisti, attualmente pari al 50%, già con riferimento all'esercizio 2014.

Quest'anno, inoltre, la raccolta netta totale si preannuncia superiore ai 3,3 miliardi realizzati l'anno scorso e gli afflussi verso i fondi (inclusi quelli attraverso polizze unit-linked) dovrebbero attestarsi intorno ai 4 miliardi rispetto al record di 4,4 miliardi del 2013.

Il titolo, che si era portato sui massimi di seduta a circa 6 euro prima della pubblicazione dei risultati, ha aggiornato i minimi a 5,845 euro nel corso della conference call con gli analisti, in ribasso di un abbondante punto percentuale, in sintonia con un generale indebolimento del mercato. Da inizio anno il titolo, reduce dai minimi dell'anno segnati a inizio mese a 5,4 euro, ha perso il 5,5%.

Tornando ai risultati dei primi sei mesi la voce dei ricavi ricorrenti - le commissioni di gestione - ha accelerato a 319,5 da 268 milioni e anche le più volatili commissioni di performance hanno tenuto, attestandosi a 86,6 milioni da 84,3 milioni.

Nel corso della conference call con gli analisti Doris ha infine ribadito che la partecipazione del 50% in Banca Esperia non è più strategica.

"Quando qualcuno si farà avanti con un'offerta interessante la valuteremo", ha detto Doris. "Per il momento di offerte interessanti non ce ne sono".   Continua...