Indesit, in trim2 migliorano netto e Ebit, ricavi -3,8%

mercoledì 30 luglio 2014 12:46
 

MILANO, 30 luglio (Reuters) - Indesit archivia il secondo trimestre con un utile netto di 5,3 milioni di euro da una perdita di 21,2 milioni nello stesso periodo 2013, su ricavi in calo del 3,8% a 624,2 milioni.

Il gruppo di elettrodomestici di Fabriano, di cui Whirlpool acquisterà il controllo per poi lanciare un'Opa obbligatoria, vede per fine anno un fatturato sostanzialmente in linea con l'esercizio precedente e un margine operativo al lordo degli oneri non ricorrenti (Ebit adjusted) almeno pari al 3,5% dei ricavi realizzati, si legge in una nota.

Nel secondo trimestre l'Ebit adjusted è pari a 21 milioni da 13 milioni. Il miglioramento del margine operativo rispetto al 2013 è dovuto al contributo del price/mix e all'incessante attività di riduzione nei costi di acquisto, di produzione e di SG&A, spiega il comunicato.

"Per il resto del 2014 si prevede una domanda di mercato in lieve miglioramento, con incertezze legate a Russia e Ucraina e viene confermato l'impegno della società a continuare a migliorare la profittabilità del gruppo", commenta nella nota l'AD Marco Milani.

L'indebitamento finanziario netto a fine giugno ammonta a 498 milioni di euro e a fine 2014 è previsto sostanzialmente in linea con l'anno precedente.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia