Gm, precipita utile trim2 su costi richiami e fondo risarcimento vittime

giovedì 24 luglio 2014 13:57
 

DETROIT, 24 luglio (Reuters) - General Motors ha chiuso il secondo trimestre con un utile in drastico calo a causa dei numerosi richiami di veicoli e dei costi (almeno 400 milioni di dollari) previsti per il fondo di risarcimento delle vittime rimaste uccise o ferite a causa di un difetto dell'accensione.

Sono almeno 13 le persone che hanno perso la vita per questo problema.

Nelle trattative prima dell'avvio di Wall Street il titolo cede il 2,2%.

L'utile netto è sceso a 190 milioni, pari a 11 cent per azione, contro gli 1,2 miliardi di dollari (75 cent per azione) di un anno prima.

Le poste straordinarie nel trimestre ammontano in totale a 47 cent per azione, compreso il fondo di compensazione per le vittime che Gm ritiene possa aumentare di circa 200 milioni e l'onere da 874 milioni legato a un diverso modo di contabilizzare i richiami di auto, pari a quasi 29 milioni di veicoli da inizio anno.

Ci sono poi costi di ristrutturazione per 200 milioni di dollari.

Escluse le poste straordinarie, GM ha guadagnato 58 cent per azione, appena sotto i 59 cent previsti in media dagli analisti interpellati da Thomson Reuters I/B/E/S.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia