PUNTO 2-Intesa SP, netto trim1 oltre attese, bene fees e margine interesse

giovedì 15 maggio 2014 16:41
 

(Aggiunge commenti Messina, aggiorna titolo)

MILANO, 15 maggio (Reuters) - Intesa Sanpaolo batte le attese nel primo trimestre grazie a una buona dinamica di margine di interesse e commissioni e a fronte di accantonamenti su rischi creditizi drasticamente ridotti rispetto al quarto trimestre e poco inferiori a quanto fatto un anno prima.

I primi tre mesi della banca hanno visto un utile netto di 503 milioni di euro, il più elevato degli ultimi otto trimestri, con un incremento del 64,4% rispetto a un anno prima.

Il dato è superiore alle attese raccolte da Reuters con otto analisti che indicavano un utile netto di 323 milioni.

"I risultati presentati oggi - ha commentato il Ceo Carlo Messina dopo l'annuncio dei conti - mostrano i primi segnali positivi di un contesto economico e della nostra attività in miglioramento, mentre assistiamo a un'ulteriore conferma della capacità di Intesa Sanpaolo di rafforzare la propria posizione come una delle banche più solide al mondo".

Nel trimestre sono stati effettuati accantonamenti su rischi creditizi per 1,077 miliardi, in netto calo rispetto al quarto trimestre 2013 (poco sopra 3 miliardi) e poco sotto i 1,158 miliardi di un anno prima.

Il livello di copertura dei crediti deteriorati sale al 46,7% a fine marzo dal 46% di fine 2013, mentre quello delle sofferenze sale al 62,9% dal 62,5%. I flussi di crediti deteriorati provenienti da crediti in bonis sono scesi a 1,5 miliardi (-58% rispetto al trimestre precedente).

Dal punto di vista patrimoniale il Common Equity ratio secondo Basilea 3 a regime è al 12,6% ed è equivalente a 9 miliardi di euro di capitale in eccesso e a circa 12 miliardi di buffer di capitale per l'Aqr senza tener conto del beneficio derivante dalla rivalutazione della quota in Banca d'Italia.

La situazione patrimoniale consente di confermare appieno la previsione di distribuire 1 miliardo di dividendi nel 2014, come previsto dal business plan, ha detto Messina nella conference call con gli analisti.   Continua...