Banca Ifis, in trim1 crescono utile netto, margine intermediazione

giovedì 15 maggio 2014 13:10
 

MILANO, 15 maggio (Reuters) - Banca Ifis ha archiviato il primo trimestre 2014 con un utile netto e un margine di intermediazione in crescita, mentre scendono le rettifiche di valore sui crediti deteriorati.

Nel dettaglio, l'utile netto è cresciuto del 9,9% su anno, a 24,7 milioni di euro. Il margine di intermediazione ha registrato un rialzo del 3,7% a 69,4 milioni, grazie soprattutto alla crescita del settore dei crediti commerciali.

Le rettifiche di valore nette per deterioramento di crediti sono state pari a 8,4 milioni di euro, in calo del 38,9% rispetto a un anno prima. "Tale trend riflette in parte un lieve miglioramento della situazione economica e in parte al miglioramento della qualità degli attivi", spiega la società nel comunicato.

Il totale delle sofferenze verso la clientela, al netto delle rettifiche di valore, al 31 marzo 2014 era pari a 45,9 milioni, dai 50,8 milioni di euro a dicembre 2013.

"Dopo il positivo avvio nel primo trimestre, le attese per i residui nove mesi del 2014 restano ancora largamente positive per il gruppo", spiega la società nella nota. "E' ragionevole prevedere per il gruppo un andamento positivo della redditività nel prossimo futuro", aggiunge.

Per quanto riguarda il consistente portafoglio di titoli di stato detenuto dalla banca, nel comunicato si ribadisce l'intenzione di ridurlo.

"Le attuali dinamiche dei tassi di mercato hanno reso sempre meno opportuna per la Banca la continuazione della politica di acquisti di titoli governativi. Il portafoglio continuerà a contrarsi nel tempo per effetto della raggiunta maturità delle scadenze".

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...