A2A, utile netto trim1 +5,3% a 80 mln, Ebitda -7% a 305 mln, pesa clima mite

giovedì 15 maggio 2014 12:28
 

MILANO, 15 maggio (Reuters) - A2A chiude il primo trimestre del 2014 con utile netto in crescita del 5,3% a 80 milioni e un Ebitda di 305 milioni, in contrazione del 7%, secondo un comunicato.

I ricavi scendono dell'8,7% a 1.451 milioni, principalmente per effetto della contrazione delle vendite di energia per uso riscaldamento conseguente all'elevata termicità registrata nel periodo che è stata caratterizzato da temperature elevate.

L'indebitamento finanziario netto al 31 marzo scende a 3,721 miliardi da 3,874 miliardi a fine 2013. La riduzione è stata determinata dalla positiva generazione di cassa attribuibile alla gestione operativa, parzialmente compensata dalle risorse assorbite dalle attività di investimento per 50 milioni.

Quanto alle stime per l'anno, la multiutility rileva che nei prossimi mesi proseguirà l'azione manageriale volta a conseguire un ulteriore calo della posizione finanziaria netta e un miglioramento dell'utile netto della gestione ordinaria rispetto a quanto conseguito nello scorso esercizio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia