Pop Milano forte in borsa dopo trimestrale, attesa rimozione add-on

lunedì 12 maggio 2014 10:18
 

MILANO, 12 maggio (Reuters) - Pop Milano è in deciso rialzo a Piazza Affari spinta dai conti trimestrali - che hanno evidenziato segnali positivi dal punto di vista operativo - e dalle attese di una possibile rimozione degli add-on a breve.

Alle 10,10 il titolo della popolare milanese, il migliore del FTSE Mib, segna un rialzo del 4% a 0,632 euro a fronte di un rialzo dello 0,3% circa dell'indice principale di Piazza Affari. Il paniere dei bancari italiani avanza di un più modesto 0,6% mentre, a livello europeo, il progresso dello Stoxx di settore è limitato allo 0,1%.

I volumi sul titolo sono vivaci, quasi 40 milioni di pezzi trattati a fronte di una media giornaliera di circa 100 milioni.

I diritti dell'aumento di capitale negoziabili fino a venerdì prossimo, salgono del 14,3% a 0,0718 euro.

Secondo gli analisti, i risultati trimestrali diffusi venerdì a borsa chiusa hanno mostrato dati migliori alle previsioni soprattutto per quanto riguarda i ricavi, in particolare le commissioni, e i costi operativi.

Qualche delusione è arrivata invece sul fronte delle rettifiche e della crescita dei crediti problematici.

Tuttavia questi ultimi, "dovrebbero essere più che compensati dall'aumento della probabilità di rimozione degli add-on", dice Equita Sim, che giudica i risultati e i coefficienti patrimoniali sopra le attese.

Nel corso della conference call di presentazione della trimestrale l'AD Giuseppe Castagna ha detto che l'istituto avvierà le procedure finalizzate alla rimozione delle maggiori ponderazioni imposte dalla Banca d'Italia subito dopo la conclusione dell'aumento di capitale da 500 milioni di euro in corso.

Per Equita - che ha aumento il target price sul titolo a 0,80 da 0,78 euro - "scende l`execution risk da AQR" e Pop Milano "diventa la popolare con il profilo rischio/rendimento più attraente".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia