May 9, 2014 / 5:08 PM / 3 years ago

PUNTO 1-Pop Milano, utile netto trim1 sale 12% su crescita gestione operativa

3 IN. DI LETTURA

(Aggiorna con dettagli)

MILANO, 9 maggio (Reuters) - Banca Popolare di Milano ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 64,3 milioni di euro, in rialzo del 12,3% rispetto allo stesso periodo del 2013 grazie ai buoni risultati della gestione operativa.

I conti del periodo, mostrano ricavi in crescita del 3,3% a 442,1 milioni, di cui 206,1 milioni di margine di interesse, in progresso dell'8,1%% rispetto al primo trimestre e sostanzialmente stabili rispetto al quarto trimestre 2013.

Le commissioni nette mostrano un progresso del 6,5% sull' scorso anno 140,4 milioni, in leggero rialzo con il trimestre precedente.

I costi operativi si contraggono del 3,8% a 236,8 milioni con un cost/income che scende al 53,6% dal 57,5% dello stesso periodo del 2013 e dal 61,7% a fine dicembre.

La gestione operativa evidenzia dunque un rialzo del 12,9% su anno a 205 milioni (+32,9 su trimestre)

Le rettifiche nette per il deterioramento crediti ed altre operazioni si attestano a 85,3 milioni, in aumento del 33,1% rispetto ai 64,1 milioni del primo trimestre 2013, con un costo del credito di 104 punti base (+31 pb) e in netto calo dai 395 pb dell'ultimo trimestre dello scorso anno.

I crediti dubbi lordi sono pari 5,6 miliardi, in crescita del 5,8% rispetto a dicembre 2013 con sofferenze lorde di 167 milioni.

Le coperture delle attività deteriorate salgono al 35,6% e al 55,4% per quanto riguarda le sofferenze.

Sul fronte patrimoniale il Common Equity Tier 1 a fine marzo si attesta al 7,3% calcolato con i criteri Basilea 3 e includendo l'impatto negativo degli add-on.

Calcolato pro-forma, includendo la rimozione delle maggiori ponderazioni richieste dalla Banca d'Italia (che pensano per 169 pb su CET1), la plusvalenza sulla cessione della partecipazione in Anima Holding (+53 pb) e l'aumento di capitale da 500 milioni in corso di esecuzione, il Common Equity Tier1 pro-forma è in area 11%.

Per quanto riguarda le attese per il 2014, l'istituto milanese dice che "l'attività bancaria risentirà inevitabilmente dell'attuale scenario ancora fragile. In particolare, il basso livello dei tassi di mercato continuerà a condizionare il margine di interesse per tutto l'esercizio 2014, mentre l'auspicata ripresa dell'economia potrebbe agevolare lo sviluppo dei finanziamenti alle imprese", si legge nella nota.

In questo contesto, sottolinea "sarà importante, per lo sviluppo dei margini gestionale, il forte presidio dei costi operativi".

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below