Tim Brasil, migliora utile trimestre ma vede competizione

venerdì 9 maggio 2014 09:03
 

SAN PAOLO, 9 maggio (Reuters) - Tim Participaçoes , secondo operatore mobile brasiliano controllata da Telecom Italia, archivia il primo trimestre con un buon miglioramento nella performance degli utili grazie al fatturato e a più rigidi controlli sulla spesa ma avverte che il panorama della competizione si profila particolarmente impegnativo.

L'utile netto del primo trimestre mostra un balzo di 22% rispetto ai primi tre mesi del 2013 a 372 milioni di reais (168 milioni di dollari), sostanzialmente in linea alla mediana delle attese raccolte da Reuters che scommettevano su 366 milioni.

"Nei prossimi trimestri previamo prosegua o scenario di crescita ma in un clima di crescente competizione" dice l'amministratore delegato Rodrigo Abreu.

Quattro gruppi esteri si stanno contendendo il mercato mobile brasiliano, reduce da anni di stagnazione, facendo aumentare le scommesse di consolidamento.

Dall'anno scorso insistenti voci di mercato prefigurano uno spacchettamento e una vendita di Tim, potenzialmente funzionante anche per i problemi antitrust di Telefonica dopo le sue ultime mosse su Telecom.

Le società hanno finora negato l'esistenza di qualsiasi negoziato.

Tornando ai risultati Tim del primo trimstre, i ricavi netti mostrano un calo di 0,2% e le spese amministrative un rientro di 6% sempre rispetto ai primi tre mesi del 2013.

In rialzo invece di 8% a 1,317 miliardi di reais l'Ebitda, poco sopra il consensus di 1,299 miliardi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia