SINTESI-Prysmian, su trim1 e 2014 pesa ritardo progetto Wl, titolo cade

giovedì 8 maggio 2014 19:50
 

(Accorpa pezzi, aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 8 maggio (Reuters) - Prysmian ha archiviato il primo trimestre con ricavi, margini e utile in calo, fornendo una guidance sull'Ebitda adjusted 2014 di 530-580 milioni di euro, inferiore rispetto al range 600-650 milioni dell'anno scorso, risultati e stime fortemente influenzati dai ritardi nell'esecuzione di un progetto.

E il titolo ha reagito in borsa con un deciso calo.

I ricavi, si legge in un comunicato del gruppo guidato dall'AD Valerio Battista, hanno registrato un progresso, su base organica, del 3,2%, a 1,579 miliardi di euro.

Nel corso della conference call di presentazione dei risultati, l'AD ha ribadito che, al netto dell'impatto derivante dai problemi di esecuzione del progetto Western Link (Wl), quest'anno i ricavi dovrebbero registrare "una crescita a una cifra singola bassa".

L'Ebitda adjusted è sceso del 31,7%, a 78 milioni; il dato è stato impattato per 37 milioni dai problemi di WL e per 7 milioni dall'effetto cambi, che già aveva fortemente influenzato i risultati 2013.

L'utile netto è arretrato del 69,2%, a 12 milioni; al netto dell'impatto di Wl la flessione sarebbe stata del 2,6%.

L'indebitamento finanziario netto a fine marzo ammontava a 1,133 miliardi, rispetto agli 805 milioni a fine 2013.

Secondo le stime raccolte da Thomson Reuters, gli analisti prevedevano ricavi pari a 1,689 miliardi, un Ebitda di 113,09 milioni, un utile netto di 36,62 milioni e un indebitamento netto di 925 milioni.   Continua...