Prysmian, su trim1 e 2014 pesa ritardo progetto WL, titolo in calo

giovedì 8 maggio 2014 17:04
 

MILANO, 8 maggio (Reuters) - Prysmian ha archiviato il primo trimestre con ricavi, margini e utile in calo, fornendo una guidance sull'Ebitda adjusted 2014 di 530-580 milioni di euro, rispetto al range 600-650 milioni dell'anno scorso, risultati e stime fortemente influenzate dai ritardi nell'esecuzione di un progetto.

Il titolo ha reagito in borsa con un deciso calo.

I ricavi, si legge in un comunicato del gruppo guidato dall'AD Valerio Battista, hanno registrato un progresso, su base organica, del 3,2%, a 1,579 miliardi di euro.

L'Ebitda adjusted è sceso del 31,7%, a 78 milioni; il dato è stato impattato per 37 milioni dai problemi di esecuzione del progetto Western Link (WL).

L'utile netto è arretrato del 69,2%, a 12 milioni; al netto dell'impatto di WL la flessione sarebbe stata del 2,6%.

Prysmian stima un impatto negativo di WL sull'Ebitda rettificato 2014 di 70 milioni.

L'indebitamento finanziario netto a fine marzo ammontava a 1,133 miliardi, rispetto agli 834 milioni a fine 2013.

Secondo le stime raccolte da Thomson Reuters, gli analisti prevedevano ricavi pari a 1,689 miliardi, un Ebitda di 113,09 milioni, un utile netto di 36,62 milioni e un indebitamento netto di 925 milioni.

Mercato sorpreso dall'annuncio dell'impatto di WL: alle 17 il titolo è in asta di volatilità e segna un ribasso teorico del 4,29%, a 17,4 euro, rispetto a un massimo toccato in seduta di 18,67 euro.   Continua...