7 maggio 2014 / 08:13 / 3 anni fa

PUNTO 2-Fiat in forte ribasso dopo piano, per analisti serve aumento capitale

(Aggiunge report Bernstein)

MILANO, 7 maggio (Reuters) - Fiat-Chrysler (Fca) prosegue in forte ribasso, con volumi elevati, dopo l'annuncio del piano industriale giudicato troppo ambizioso da parte degli analisti, che ritengono sia necessario un aumento di capitale.

Alle 15,35 Fiat perde l'8,38% a 7,76 euro con scambi a 65 milioni di pezzi, da una media giornaliera di 16,7 milioni.

Il report di Bernstein titola senza mezzi termini: "Buon piano, ma questa società ha bisogno di un aumento di capitale".

"Ammiriamo l'ambizione e pensiamo che alcuni elementi del piano siano raggiungibili", è però difficile concordare sull'efficacia delle modalità di finanziamento, dice il report.

Bernstein ricorda che Fiat è "appena profittevole" ed è "appesantita da un enorme debito", con costi molto elevati.

In questo momento inoltre gli Usa, su cui il gruppo punta, sono nella parte alta del ciclo, in Brasile è da escludere un allentamento della pressione competitiva e in Europa il gruppo ha già fatto miracoli in termini di taglio dei costi.

Un secondo analista avanza l'ipotesi di un aumento di capitale, ma ricorda che Marchionne ha rinviato la questione del finanziamento al primo consiglio di Fca.

Si prevede che Fca debutti a Wall Street verso fine anno.

Secondo uno studio di Exane Bnp Paribas, i target al 2018 diffusi ieri sembrano essere "eccessivamente ottimisti su volumi, margini e soprattutto sulla riduzione del debito".

L'analista di Exane dice che i risultati del trimestre sono stati del 24% inferiori alle stime e rappresentano un segnale "dei rischi al ribasso associati al piano".

La banca ritiene che Fiat potrebbe "raggiungere alcuni dei target operativi, principalmente per Jeep e Ram", ma "anche i più positivi avranno difficoltà a giustificare la riduzione del debito attesa nel periodo 2016-18".

Secondo l'analista, Fiat sta esplorando la strada di un convertendo, ma esclude per ora un aumento di capitale, anche se si tiene aperta l'opzione.

Secondo Isi Autos, i target in termini di volumi "sollevano qualche dubbio". L'analista cita in particolare le attese di un aumento della quota di mercato in Brasile al 26,6% dal 21,5% del 2013 e l'obiettivo di 400.000 Alfa al 2018, mentre nella mgiliore delle ipotesi Isi stima 350.000.

Anche Isi parla di dati del trimestre deludenti.

Un terzo analista parla di evoluzione dei mercati eccessivamente ottimista e di quote di mercato poco realistiche.

(Stefano Rebaudo)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below