May 5, 2014 / 6:14 AM / 3 years ago

RPT-Fca, atteso piano ambizioso volumi, ma investitori guardano debito

6 IN. DI LETTURA

(Reivia senza modifiche articolo pubblicato il 2 maggio)

di Stefano Rebaudo

MILANO, 5 maggio (Reuters) - Fiat-Chrysler (Fca) si prepara ad annunciare un piano ambizioso con un obiettivo a 6 milioni di auto o anche oltre, che scommette sullo sviluppo in Asia con Jeep e sul rilancio di Alfa Romeo, marchio da associare il più possibile a Maserati.

Per l'AD Sergio Marchionne, che in 10 anni ha risollevato Fiat e Chrysler e ha fuso i due gruppi, si apre una nuova fase: ritagliarsi uno spazio significativo in segmenti e aree dove arriva con grande ritardo rispetto ai concorrenti.

Saranno i numeri dei prossimi anni a dire se le previsioni del piano, che sarà presentato il 6 maggio, questa volta saranno confermate (i 6 milioni di veicoli a fine piano erano anche nei target annunciati nel 2010), ma é probabile che gli investitori nel breve guardino più alla strategia finanziaria.

"Il mercato si focalizzerà sulla necessità di rafforzamento del capitale dopo l'acquisizione di Chrysler", dice un analista.

E, nonostante le smentite dell'AD, c'è ancora chi pensa a un possibile aumento. "Considero positiva una decisione che dia maggiore flessibilità finanziaria, anche per i nuovi investimenti", aggiunge l'analista, ricordando la disponibilità della controllante Exor in questo senso.

Secondo un report di Isi, Fca, anche se ha il debito più elevato nel settore, "genera utili sufficienti" per coprire gli investimenti di cui ha bisogno.

Il gruppo ha un debito netto industriale di 6,6 miliardi e liquidità disponibile per 22,7 miliardi a fine 2013.

A Parita' Di Quote Di Mercato 5 Mln Veicoli Nel 2018

Alfa Romeo e Asia sono i punti chiave, che dovrebbero portare Fca sopra quota 6 milioni di veicoli entro il 2018 , soglia considerata dall'AD Marchionne critica per la sopravvivenza a livello globale.

In Sudamerica Fca, con il nuovo stabilimento di Pernambuco e grazie al rinnovo della gamma dovrebbe registrare margini a doppia cifra nel 2017, sui volumi però dovrà continuare a battersi con rivali agguerriti come GM e Volkswagen.

Nel 2013 Fca ha prodotto e venduto 4,4 milioni di veicoli e, secondo conti realizzati da Reuters, se le sue quote rimanessero stabili arriverebbe a circa 5 milioni di veicoli al 2018, con i diversi mercati che si muovono come previsto da Lmc Automotive.

Ihs prevede per Fiat la stessa cifra al 2018.

Alfa, Motori Maserati E Un'immagine Lontana Da Fiat

I tecnici Alfa Romeo sono al lavoro da tempo per i nuovi modelli, la cui produzione partirà a questo punto non prima del 2015 e più probabilmente nel 2016.

Il Suv Maserati è atteso il prossimo anno, mentre per l'Alfieri (presentata a Ginevra) sarà necessario attendere 18-24 mesi, secondo Marchionne.

Il marchio Maserati ad oggi ha previsioni di vendite a circa 40.000 vetture e oltre nel 2014, dice una fonte di settore.

Per Alfa Romeo, Isi, nell'ipotesi di 6 nuovi modelli, che includano il segmento Suv, considera realistico a regime un obiettivo a 334.000 veicoli annui. Il piano 2010, abbandonato anche per la crisi finanziaria, ne prevedeva 500.000.

E' importante che il marchio Alfa, come ha sottolineato l'AD in diverse occasioni, sia qualcosa di separato da Fiat.

Per questo motivo "si prevede che Fca annuncerà la costituzione di una nuova società per Alfa Romeo, controllata al 100%, come succede per Maserati", aggiunge la fonte.

I motori Alfa saranno una derivazione di quelli Maserati, che ora vengono realizzati nello stabilimento Ferrari di Maranello su una linea produttiva separata e con criteri diversi da quelli delle supercar Ferrari.

Marchionne a inizio anno aveva detto che la tecnologia dei motori Ferrari sarebbe stata utilizzata per Alfa.

Cina, Si Punta Sui Suv Chrysler, Russia in Stallo

La Cina, tra i leader mondiali con circa 20 milioni di veicoli all'anno, ha evidenziato un rallentamento della crescita, ma non nel segmento dei Suv e Mpv.

I numeri del primo trimestre forniti dall'associazione dei produttori cinesi evidenziano un aumento delle vendite del 10,1% annuo a 4,9 milioni di auto. Suv e Mpv hanno però segnato un rialzo di oltre il 30% su anno e, se si escludono questi segmenti, l'aumento é inferiore al 5%.

Secondo gli analisti c'è ancora spazio per Fca. "Non mi pare che quello cinese sia un mercato così maturo da dire 'no, non ce la faranno'", dice Stephanie Brinley di Ihs. L'analista ricorda che i produttori coreani sono arrivati negli Usa negli anni anni '80, con 20 anni di ritardo rispetto ai giapponesi.

Fca nei giorni scorsi ha raggiunto un accordo per iniziare la produzione, dal 2015, di Jeep in Cina con il partner Guangzhou Automobile.

Secondo una richiesta avanzata, a ottobre 2013, al governo da Fiat e Guangzhou la capacità salirà gradualmente da 60.000 veicoli a 160.000. Il periodo di costruzione dell'impianto è atteso da ottobre 2014 a gennaio 2016.

In sospeso la situazione in Russia. Marchionne, a fine marzo, ha detto non si farà nulla per almeno 12 mesi se la crisi in Ucraina continua.

Convertendo O Solo Debito, Ma Ipotesi Ipo Resta Sul Tavolo

Dopo che i fatti hanno smentito le attese di inizio anno, quando si parlava di un prestito convertendo da circa 1,5 miliardi da emettere subito per coprire l'esborso per acquistare Chrysler, tutte le ipotesi rimangono aperte.

A fine marzo, in assemblea, Marchionne ha detto che potrebbe proseguire senza rafforzamenti di capitale, aggiungendo che il prestito convertendo resta possibile.

Exor, che detiene il 30% circa di Fiat, ha dato in diverse occasioni segnali di disponibilità a un aumento di capitale, ipotesi che però Marchionne non sembra voler seguire.

Forse, come detto dallo stesso AD, non se ne parlerà il 6 maggio, ma l'idea di quotare Ferrari e ora anche di Maserati, che ha cominciato ad affermarsi come marchio, "é sempre sul tavolo".

(ha collaborato Agnieszka Flak)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below