Kinexia, in piano a 2018 fatturato di 264 mln ed Ebitda di 79 mln

giovedì 17 aprile 2014 11:47
 

MILANO, 17 aprile (Reuters) - Kinexia prevede di raggiungere nel 2018 un fatturato di 264 milioni di euro, Ebitda di 79 milioni e un Ebit di 43 milioni.

E' quanto si legge in un comunicato della società attiva nella produzione di energia da fonti rinnovabili, che riferisce i punti principali del piano industriale 2014-2018 dopo la fusione inversa con Sostenya, controllante di Waste Italia.

Il piano stima una Cagr del 10%, con ricavi che dovrebbero salire dai 165 milioni del 2013 ai 187 milioni di quest'anno.

A livello di marginalità, Kinexia prevede per quest'anno un Ebitda e un Ebit, rispettivamente, di 51 e 22 milioni, con un'incidenza sul fatturato del 27% e del 12%.

Gli investimenti cumulati nel periodo saranno pari a 138 milioni.

L'indebitamento finanziario netto passerà dai 178 milioni del 2013 ai 128 milioni nel 2014, con target 2018 di 38 milioni.

La fusione con Sostenya prevede un rapporto di cambio pari a 4,971 azioni ordinarie Kinexia per ogni azione ordinaria di Sostenya. Kinexia aumenterà il capitale sociale di circa 4,7 milioni, a 65 milioni, determinando un patrimonio netto consolidato del gruppo Kinexia post merger pari a 121,3 milioni.

Dal punto di vista industriale, il piano s'incentra su: potenziamento e copertura completa della catena del valore della filiera, efficienza, sinergie e cross selling; possibilità di sviluppo anche per linee esterne (M&A); internazionalizzazione.

Buona la reazione del titolo Kinexia alla presentazione del piano: attorno alle 11,40, infatti, guadagna il 2,73%, a 2,4880 euro, dopo aver segnato un massimo di 2,5560 euro.   Continua...