Antichi Pellettieri, revisore non in grado esprimere giudizio su conti 2013

venerdì 11 aprile 2014 11:38
 

MILANO, 11 aprile (Reuters) - Le relazioni di Deloitte & Touche sul bilancio d'esercizio e sul bilancio consolidato di Antichi Pellettieri, relativi all'esercizio chiuso al 31 dicembre 2013, si concludono con l'impossibilità di esprimere un giudizio a causa di rilevanti incertezze.

Nelle due relazioni la società di revisione sottolinea che la situazione "di grave squilibrio patrimoniale, peraltro già manifestatasi nei precedenti esercizi, ha comportato il permanere di una evidente situazione di tensione finanziaria e incapacità del gruppo di far fronte alle proprie obbligazioni che gli amministratori hanno cercato di riequilibrare attraverso una serie di iniziative, tra le quali il ricorso all'utilizzo degli istituti giuridici connessi alla Legge Fallimentare".

Le incertezze che caratterizzano l'esito e le tempistiche della procedura di concordato preventivo richiesto dalla società, il verificarsi della cessione del principale asset della società con i tempi e le modalità previste nel piano concordatario e la stima dei valori di realizzo delle attività e la quantificazione delle passività in un contesto di assenza del presupposto della continuità aziendale evidenziano "l'esistenza di molteplici e significative incertezze con possibili effetti cumulati rilevanti" sul bilancio consolidato e sul bilancio d'esercizio di Antichi Pellettieri al 31 dicembre 2013, si legge nelle relazioni.

A causa degli effetti connessi alle rilevanti incertezze descritte, "non siamo in grado di esprimere un giudizio" sul bilancio 2013, dichiara Deloitte.

Il titolo Antichi Pellettieri è sospeso a tempo indeterminato dalle contrattazioni in borsa.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...