March 21, 2014 / 8:55 AM / 3 years ago

PUNTO 2-El.En vende azioni Cynosure con plusvalenza, titolo vola

3 IN. DI LETTURA

(Riscrive con dichiarazioni AD a Reuters, aggiorna titolo)

MILANO, 21 marzo (Reuters) - El.En ha venduto in blocco 1,1 milioni di azioni della società Usa Cynosure a 29,15 dollari per azione, per un controvalore di 32 milioni di dollari.

L'operazione, che - si legge in una nota - non altera in alcun modo i rapporti commerciali tra le due società, ha generato una plusvalenza di circa 4,5 milioni di euro.

Il gruppo attivo nel settore dei laser, inoltre, ha raggiunto un accordo con Palomar, oggi parte di Cynosure, per chiudere una disputa pluriennale su alcuni brevetti. La transazione comporterà la corresponsione di 630.000 euro più spese legali, a fronte di fondi accantonati dal 2004 per 2,1 milioni di euro.

Intervistato da Reuters, Andrea Cangioli, AD di El.En., spiega che "la quota in Cynosure è scesa progressivamente. Di fatto, è uscita da qualche tempo dalla nostra orbita di controllo ed è classificato come asset vendibile. Abbiamo valutato che fosse il momento giusto. Rimaniamo con un milione di azioni, che valgono circa 29 milioni di dollari e che corrispondono a poco meno del 5% del capitale".

Cangioli sottolinea che il gruppo toscano avrebbe "potuto vendere l'intero asset, ma non abbiamo motivo di manifestare sfiducia nella società. Faremo valutazioni in futuro in base alle nostre esigenze".

Per quanto riguarda l'utilizzo del ricavato della cessione di azioni Cynosure, Cangioli dice di "non avere indicazioni da dare, valuteremo". L'operazione "non ha impatto sulle previsioni" riguardanti il 2014, pubblicate il 13 marzo scorso, in occasione dell'approvazione dei conti 2013.

La chiusura della disputa legale con Palomar, invece, "avrà un impatto positivo sul risultato operativo".

Forte di una posizione finanziaria netta positiva per oltre 40 milioni, El.En. potrebbe puntare a crescere per acquisizioni, ma Cangioli non si sbilancia, limitandosi ad afferma che "è nel nostro interesse cercare opportunità".

Per ora, El.En. si gode la corsa del titolo: in un contesto di mercato appena positivo, infatti, attorno alle 12,50 balza del 4,16%, a 23,52 euro, dopo aver segnato un massimo di 24,5 euro, nuovo picco dal settembre 2008.

La speranza del management è che l'operazione Cynosure "abbia contribuito ad attirare investitori istituzionali", attualmente non presenti con quote superiori al 2% del capitale.

L'azionariato di El.En., infatti, vede come primo socio lo stesso Cangioli, con il 13,516% del capitale, seguito da Barbara Bazzocchi (10,565%), Gabriele Clementi (10,565%), Alberto Pecci (7,584%), Elena Pecci (7,549%), la Rex Capital di Carlo Alberto Marsiletti (5,004%) e Laserfin Srl (2,010%).

"La prossima settimana", conclude Cangioli, "ci sarà la Star Conference e verificheremo se avremo suscitato maggiore interesse da parte degli istituzionali).

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below