Salini Impregilo vede ricavi +10% in 2014, nuovo piano più conservativo

giovedì 20 marzo 2014 08:26
 

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Salini Impregilo ha archiviato il 2013 con risultati in crescita e prevede di registrare nell'anno in corso una crescita dei ricavi del 10% circa, con un Ebitda margin del 10%.

Il cda ha inoltre approvato il nuovo piano industriale 2014-2017, con previsioni più deboli rispetto a quello 2013-2016 presentato a giugno.

"Crediamo che il percorso delineato dal piano industriale sia una buona opportunità per i nostri azionisti, e per questo guardiamo con fiducia al previsto aumento di capitale che, attraverso il ripristino del flottante, permetterà l'entrata nella compagine azionaria di Salini Impregilo di nuovi investitori", spiega l'AD Pietro Salini nel comunicato.

Nel dettaglio nel 2013 l'utile pro-forma del gruppo è stato pari a 99 milioni di euro, dalla perdita di 117 milioni di un anno prima. I ricavi pro-forma sono saliti a 3,97 miliardi dai 3,496 miliardi di un anno prima. L'Ebitda è cresciuto a 426 milioni dai precedenti 210 milioni, mentre la posizione finanziaria netta è pari a 332 milioni. Il portafoglio ordini è stato pari a circa 29 miliardi.

Per quanto riguarda la guidance 2014, Salini Impregilo prevede una crescita dei ricavi nell'ordine del 10% circa per l'anno in corso, un Ebitda margin superiore al 10%, un Ebit margin oltre il 5% e una posizione finanziaria netta in pareggio.

Il nuovo piano industriale 2014-2017 vede nel 2017 ricavi a 7 miliardi, un Ebitda a 800 milioni, con sinergie a regime per 100 milioni e nuovi ordini medi annui pari a 7 miliardi, la posizione finanziaria netta fra tre anni è vista positiva per 500 milioni.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...