13 marzo 2014 / 18:43 / 3 anni fa

PUNTO 2-GTech, netto 2013 -25%, centra target Ebitda, 2014 in crescita

(Aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Gtech chiude il 2013 con un utile netto in calo del 24,8% a 175,4 milioni, centra pienamente l'obiettivo di Ebitda adjusted e propone la distribuzione di un dividendo in crescita a 0,75 da 0,73 euro.

Per il 2014 prevede risultati in crescita e preannuncia per il biennio una riduzione strutturale di costi di circa 50 milioni grazie ad una serie di iniziative già avviate.

"Nel 2014 continueremo a crescere, il nostro business plan è ambizioso ma raggiungibile", ha detto l'AD Marco Sala nel corso della conference call di presentazione dei risultati.

Il gruppo continuerà ad avere "un approccio disciplinato" sul capitale in modo da tenere sotto controllo la posizione finanziaria, ma guarda con interesse l'opportunità data dalla privatizzazione della lotteria turca.

EBITDA SENZA UNA TANTUM A 1,07 MILIARDI

L'Ebitda, dice una nota, è leggermente salito (+0,5%) a 1.036,7 milioni; escludendo i 30 milioni versati una tantum nel corso del 2013 per la definizione agevolata del contenzioso sugli apparecchi da intrattenimento in Italia, è pari a 1,07 miliardi. I ricavi sono scesi dello 0,4% a 3.062,8 milioni; a cambio costante sarebbero stati pari a 3,11 miliardi.

Il flusso di cassa operativo è stato di 696 milioni rispetto ai 763 milioni dell'anno precedente. Se si escludono i pagamenti una tantum per le pendenze fiscali e sugli apparecchi da intrattenimento, il flusso di cassa operativo è stato in linea con quello registrato nel 2012.

Un anno fa il gruppo aveva indicato per il 2013 ricavi a 3,2-3,3 miliardi e un Ebitda a 1,05-1,07 miliardi, rispetto ai 3,08 miliardi di ricavi e agli 1,03 miliardi di Ebitda del 2012. A novembre aveva previsto di collocarsi nella parte alta della guidance dell'Ebitda (escludendo l'impatto dell'accantonamento destinato alla definizione agevolata della vertenza sugli apparecchi da intrattenimento in Italia).

Secondo le stime Thomson Reuters SmartEstimate, gli analisti si aspettavano un Ebitda di 1.045 milioni, ricavi per 3.101 milioni, un netto di 246,9 milioni.

Nel quarto trimestre i ricavi della regione Americhe si sono attestati a 238 milioni di euro da 242 milioni (252 a cambi costanti), quelli della regione Internazionale (né Italia né Americhe) sono stati pari a 85 milioni da 103 milioni. I ricavi complessivi in Italia si sono attestati a 450 milioni da 467 milioni. "L'incremento complessivo della raccolta del Lotto e il minor payout delle scommesse sportive hanno in parte controbilanciato i minori ricavi degli apparecchi da intrattenimento", dice la nota.

RISPARMI PER 50 MLN NEL BIENNIO, EBITDA 2014 A 1,06/1,1 MLD

GTech informa poi di aver avviato un nuovo piano di sinergie da cui si attende risparmi strutturali per un valore di 50 milioni annui tra il 2014 e il 2015, con costi di ristrutturazione nell'ordine di circa 35-40 milioni, di cui 21 milioni già realizzati nel corso del 2013.

Per il 2014 Gtech vede ricavi a 3.150/3.250 milioni, Ebitda a 1.060/1.100 milioni e utile operativo a 550/590 milioni.

L'indebitamento finanziario netto è visto in contrazione da 2.507 milioni del 2013 a 2.470-2.530 milioni. Gli investimenti sono attesi a 350-380 milioni da 359 nel 2013.

GARA PER LOTTERIA TURCA "UN'OPPORTUNITA'"

GTech ribadisce il suo interesse per la privatizzazione della lotteria turca Milli Piyango. "E' un'opportunità che stiamo valutando", ha detto Sala. "Consideriamo la Turchia un mercato attraente, lo conosciamo bene perchè siamo fornitori. Stiamo valutando un'offerta, decideremo entro aprile".

A gennaio l'autorità per le privatizzazioni della Turchia ha prolungato di oltre tre mesi il termine per la presentazione delle offerte, spostandola al 20 maggio dal 13 febbraio. La scadenza per inviare i documenti per la pre-qualificazione è stata fissata il 25 aprile.

ESERCITA CALL DA UNICREDIT SU CONCESSIONARIA GRATTA&VINCI

Il Cda ha inoltre deliberato di esercitare, nel corso del primo semestre 2014, l'opzione call per riacquistare da Unicredit l'intera quota del 12,5% detenuta dalla banca nella società concessionaria del Gratta e Vinci. L'operazione, che ha un valore complessivo di 72 milioni, porterà GTech dal 51,5% al 64% di Lotterie Nazionali Srl.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below