Maire torna in utile in 2013, manterrà marginalità positiva in 2014

giovedì 13 marzo 2014 16:28
 

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Maire Tecnimont torna in utile nel 2013 con un risultato netto per 17,3 milioni di euro rispetto alla perdita 2012 di 207,6 milioni grazie alla rifocalizzazione sul core business e a progetti ad alta marginalità a fronte di volumi inferiori.

Lo annuncia una nota del gruppo industriale spiegando che la flessione del 24,3% dei ricavi, pari a 1,65 miliardi circa, è frutto del differente mix di contratti in esecuzione, composto maggiormente da servizi di ingegneria e procurement, caratterizzati da una marginalitá superiore ma da bassi volumi e bassi rischi. I ricavi sono stati influenzati, inoltre, dall'allungamento dei tempi nel processo di assegnazione di nuovi progetti da parte di potenziali clienti.

Maire prevede per l'esercizio in corso un mantenimento della marginalità positiva - grazie soprattutto alla business unit "Oil, Gas & Petrolchimico" - e continuerà l'implementazione dell'annunciato piano di dismissioni "in relazione al quale si precede di concludere ulteriori operazioni entro il primo semestre 2014".

Nel periodo sono tornati in nero anche Ebitda ed Ebit, rispettivamente a 116,1 milioni da -159,2 milioni e a 90 milioni da -187,4 milioni.

La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2013 è negativa per 305 milioni, con un incremento di 78,8 milioni rispetto a fine dicembre 2012.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia