Bpm, riforma governance in giusta direzione, bene assunzioni - Uilca

giovedì 13 marzo 2014 15:00
 

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Le proposte di riforma della governance di Pop Milano prese dal consiglio di gestione della banca martedì scorso vanno nelle direzione auspicata in quanto tutelano il voto capitario e favoriscono l'ingresso di nuovi soci ma si può comunque fare ancora meglio.

Lo dice in un comunicato il segretario generale della Uilca, Massimo Masi, secondo cui un punto che non è stato sufficientemente sviluppato è quello relativo alla "questione della partecipazione dei fondi di investimento e la possibilità di introdurre modifiche statutarie che riteniamo necessarie".

Positivo inoltre il giudizio del sindacato sul bilancio e sul piano industriale e in particolare la decisione relativa alle 400 nuove assunzioni "in netta controtendenza con il sistema bancario".

Questo, afferma Masi - dimostra che "l'azienda è in salute e produce valore e sviluppo, diversamente da quanto sostenuto da analisti, osservatori ed esperti, che non perdono occasione per mettere in dubbio il sistema delle banche popolari".

"Crediamo che la realtà smentisca qualsiasi teoria: Bpm presenta dati di bilancio positivi e si appresta a realizzare nuove assunzioni, mentre un grande Gruppo come Unicredit annuncia 5.700 esuberi e non sappiamo ancora cosa attenderci da Intesa Sanpaolo, dalla quale comunque non giungono segnali positivi", aggiunge.

La Uilca valuterà in dettaglio nei prossimi incontri dell'esecutivo le novità emerse in tema di governance e piano d'impresa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia