SINTESI-Pop Milano, rispettati impegni, rilancio può ripartire

mercoledì 12 marzo 2014 20:06
 

di Andrea Mandalà

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Il rilancio di Pop Milano riparte dagli impegni che il nuovo management ha saputo rispettare con piano industriale, aumento di capitale e riforma della governance con l'obiettivo di evitare gli episodi di instabilità del passato ed attrarre in questo modo nuovi investitori istituzionali.

Ne è convinto Giuseppe Castagna, l'AD nominato lo scorso gennaio alla guida della popolare milanese dopo le dimissioni di Piero Montani e le turbolenze all'interno della banca che hanno portato ad un nuovo assetto di vertice.

E il mercato sembra crederci visto che ha premiato il titolo con un balzo del 5,28% giudicando positivamente il piano industriale anche se non ha mostrato particolari sorprese.

Gli analisti apprezzano l'elevata patrimonializzazione prevista (CET 1 al 2016 atteso sopra il 12%) a fronte di un business che procede a buon ritmo con un utile operativo sopra le attese.

"Bpm è stata in grado di aumentare il coverage ratio sui crediti problematici senza impattare i livelli di capitale", si legge in un report di un broker italiano.

"Abbiamo rispettato i tempi sugli impegni presi per la presentazione di piano industriale e riforma della governance", ha detto Castagna nel corso della presentazione alla stampa del piano. "Mi auspico che gli investitori apprezzino il nostro lavoro", ha commentato.

FIDUCIA SU RIMOZIONE ADD-ON, AVVIO AUMENTO 28/4 O 5/5   Continua...