PUNTO 1-Rcs, cala rosso 2013,vede 2014 in crescita,più tempo per assemblea

lunedì 10 marzo 2014 18:12
 

(Riscrive con altri dettagli, commento analisti, dichiarazioni fonti)

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Rcs riduce fortemente perdita e debito nel 2013 e guarda con qualche fiducia al 2014, che resterà comunque in rosso ma potrebbe vedere un ritorno alla crescita dei ricavi e un netto miglioramento dell'Ebitda.

Positiva la reazione del mercato, con il titolo, tonico già prima della pubblicazione dei conti, che si avvia a chiudere la seduta intorno a +4% dopo aver superato +6%. Gli analisti sottolineano in particolare le indicazioni positive sul 2014, "visto in crescita", sottolinea uno di loro. Un altro apprezza l'Ebitda adjusted (senza poste straordinarie) e la guidance "incoraggiante" sul 2014, ma sottolinea che il debito è superiore alle sue attese.

Il Cda ha inoltre deciso di rinviare di circa una settimana l'assemblea di bilancio. Un modo, spiegano due fonti in diverso modo vicine a Rcs, anche per dare più tempo ai soci per provare a reintegrare il consiglio dopo le numerose uscite.

Mercoledì, intanto, il management incontrerà la comunità finanziaria per illustrare i conti 2013 e le prospettive della casa editrice del Corriere della Sera.

2013 IN ROSSO PER 218,5 MLN, SVALUTAZIONI PER 48 MLN

Il gruppo editoriale chiude il 2013 con una perdita netta di 218,5 milioni dal rosso di 507,1 milioni di un anno prima e con ricavi in calo del 13,1% a 1.314,8 milioni da 1.513 milioni.

Grazie all'aumento di capitale da circa 400 milioni della scorsa estate, alla cessione del gruppo Dada e alla vendita del comparto immobiliare di via San Marco, dice una nota, la posizione finanziaria netta passa da -845,8 milioni di fine 2012 a -476 milioni.   Continua...