Biesse vede crescita media ricavi 7% in triennio 2014-2016

lunedì 3 marzo 2014 14:39
 

MILANO, 3 marzo (Reuters) - Biesse vede per il triennio 2014-2016 una crescita media annua dei ricavi del 7% e un recupero della marginalità, con un'incidenza dell'Ebitda sul fatturato attesa al 13,8% nel 2016 e dell'Ebit al 10,1%.

Il piano industriale triennale, spiega in una nota il direttore generale Stefano Porcellini, "parte dalle solide basi poste nell'esercizio 2013", che ha visto il ritorno a "un robusto utile netto" e una riduzione rilevante del debito netto.

"Il raggiungimento di un risultato netto positivo ci consente di proporre già per quest'anno un ritorno al pagamento di dividendi che confidiamo diventi una costante anche per l'immediato futuro", commenta ancora Porcellini.

Il piano, si legge ancora nella nota, prevede una crescita più prudente sull'esercizio 2014 (in particolare nel primo semestre) dove si intravedono rischi in aumento nelle economie emergenti, "riponendo poi maggior fiducia sul biennio 2015-16 che crediamo possa meglio beneficiare del ciclo economico espansivo atteso".

Per proseguire nel miglioramento di tutti i ratio finanziari e patrimoniali il gruppo - che opera nel mercato delle macchine e dei sistemi destinati alla lavorazione di legno, vetro, marmo e pietra - continuerà a porre estrema attenzione alle dinamiche del capitale circolante mentre sono da prevedere investimenti in area commerciale "non rimandabili" per far crescere le quote di mercato.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia