SINTESI-Banco Popolare vede utile netto a 609 mln in 2016, ritorno alla cedola

venerdì 28 febbraio 2014 17:27
 

* Core Tier 1 post aumento al 12,7%, CET1 Basilea 3 al 10,8%

* Rettifiche al 2106 viste a 700 mln euro

* Mercato apprezza piano, titolo in deciso rialzo

di Andrea Mandalà

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Banco Popolare prevede di raggiungere un utile netto di 609 milioni nel 2016 con un ritorno al dividendo dopo avere chiuso il terzo anno consecutivo in rosso per effetto delle elevate rettifiche su crediti, svalutazioni su attività finanziarie e altri oneri di natura fiscale e legale.

L'istituto guidato da Pier Francesco Saviotti ha confermato per il 2013 la perdita di 606 milioni già anticipata con l'annuncio dell'aumento di capitale il 24 gennaio scorso dopo rettifiche per 1,691 miliardi, di cui 1 miliardo circa nel solo quarto trimestre.

Un leggero beneficio sul risultato è arrivato dalla rivalutazione delle quota detenuta in Banca d'Italia (1,2%) che ha comportato una impatto netto di 48,2 milioni di euro, oltre alla ripresa di valore di Agos Ducato.

Piazza Affari accoglie con entusiasmo il piano giudicato dagli analisti aggressivo con target molto ambiziosi. Intorno alle 17,15 il titolo è in rialzo del 4% a 1,58 euro con volumi quasi doppi rispetto alla media degli ultimi cinque giorni.

In particolare gli analisti sottolineano il rafforzamento del capitale che vede un Common Equity Tier 1 ratio calcolato con le regole di Basilea 3 a pieno regime (fully-phased) al 10,8%.   Continua...