PUNTO 2-Snam, netto 2013 balza 17,7%, per Tag ipotesi aumento riservato a Cdp

venerdì 28 febbraio 2014 16:04
 

* Cedola complessiva 2013 confermata a 0,25 euro per azione

* Risultati leggermente migliori delle attese su netto e indebitamento

* Gas trasporto -9% in 2013, per 2014 domanda gas vista in linea (Riscrive, aggiunge dichiarazioni Ad su Tag)

di Giancarlo Navach

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Snam archivia il 2013 con un utile netto di 917 milioni di euro, in crescita del 17,7% rispetto allo stesso periodo 2012, e apre all'ipotesi di rilevare l'impianto Tag dalla Cdp, a sua volta azionista di riferimento della società proprietaria della gran parte dei gasdotti italiani, valutando l'ipotesi di un aumento di capitale riservato alla Cassa.

Tornando ai conti, l'ebit si attesta a 2,034 miliardi in contrazione del 3,6% rispetto al 2012. I ricavi totali scendono del 2,5% a 3,529 miliardi.

Stabile la cedola, pari a 0,25 euro per azione, di cui 0,10 euro già distribuiti a ottobre 2013.

L'anno scorso il gas immesso nella rete di trasporto è stato pari a 69,01 miliardi di metri cubi, in calo dell'8,9%. Flessione attribuibile principalmente alla riduzione della domanda di gas naturale in Italia (-6,5% rispetto al 2012) a seguito dei minori consumi del settore termoelettrico (-16,3%) e ai maggiori svasi netti da stoccaggi. E per quest'anno la situazione non dovrebbe cambiare: Snam prevede che la domanda di gas naturale si mantenga sugli stessi livelli del 2013.

L'indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2013 ammonta a 13.326 milioni (12.398 milioni al 31 dicembre 2012). La società rileva che il positivo flusso di cassa netto da attività operativa di 1.698 milioni ha consentito di finanziare pressoché interamente i fabbisogni finanziari connessi agli investimenti tecnici netti e all'acquisizione della partecipazione in Tigf (1.790 milioni complessivamente).   Continua...