La Doria vede al 2016 utile netto a 26,8 mln, ricavi a 675 mln

mercoledì 26 febbraio 2014 10:21
 

MILANO, 26 febbraio (Reuters) - La Doria prevede per il triennio 2014-2016 un fatturato in crescita media annua del 4% a 675 milioni di euro a fine periodo e un utile netto a 26,8 milioni (+8% medio annuo).

Sono questi alcuni dei target economico-finanziari del piano triennale del gruppo attivo nella produzione e commercializzazione di derivati del pomodoro, legumi in scatola e succhi di frutta, che ha chiuso il 2013 con ricavi consolidati a 604,4 milioni (+4,4%) e utile netto a 21,2 milioni (+68,2%).

Nel piano 2014-2016, che sarà presentato oggi alla comunità finanziaria, l'Ebitda è atteso a 60,6 milioni nel 2016 (+12% medio annuo), l'Ebit in crescita media annua del 15% a 47,3 milioni.

E' inoltre stimata una posizione finanziaria netta negativa in calo a -73,5 milioni a fine 2016 e il raggiungimento di un rapporto debiti/Ebitda di 1,2.

Il piano prevede che la mission della società "resti fortemente focalizzata sul proprio core business, vale a dire la produzione di conserve alimentari vegetali a marchio private labels, segmento in cui il gruppo vanta una consolidata leadership", si legge in una nota.

Tornando a risultati preliminari del 2013, che saranno presentati dal management insieme al piano, l'Ebitda è pari a 43,3 milioni (+18,3%), l'Ebit a 31,3 milioni (+22,7%).

La posizione finanziaria netta si attesta a -108,5 milioni a fronte di -118 milioni registrati al 31 dicembre 2012, grazie alla generazione di cassa.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su   Continua...