Groupama torna in nero in 2013, utile in Italia +33% a 60,8 mln

giovedì 20 febbraio 2014 16:48
 

MILANO, 20 febbraio (Reuters) - Groupama ha chiuso il 2013 con un utile netto di 283 milioni dopo la perdita di 589 milioni dell'esercizio precedente e un utile operativo di 16 milioni da un rosso di 78 milioni.

Lo dice il gruppo assicurativo mutualistico francese in una nota spiegando che la ripresa a livello globale è legata "alla rifocalizzazione delle strategie sulla redditività operativa" che viene privilegiata rispetto ai ricavi.

La raccolta è infatti scesa del 2,3%, a perimetro omogeneo, a 13,7 miliardi con una crescita dell'1,5% nei Danni e un calo del 6,5% nel Vita.

Su base geografica, in Francia i premi sono stati pari a 10,8 miliardi di euro e all'estero a 2,6 miliardi, di cui oltre la metà, ovvero 1,42 miliardi circa, realizzati in Italia, con un calo del 4,7%.

Il gruppo - azionista con il 4,95% di Mediobanca e recentemente uscito dal patto di sindacato - alla fine dell'anno scorso aveva un margine di solvibilità al 200% con un miglioramento di 21 punti rispetto all'anno precedente.

La filiale italiana, Groupama Assicurazioni, ha visto crescere l'utile del 33% a 60,8 milioni di euro, si legge in comunicato separato. Il margine di solvibilità si attesta a oltre il 130%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia