Harmont & Blaine, salgono utili e ricavi 2013, punta a estero

lunedì 17 febbraio 2014 11:48
 

MILANO, 17 febbraio (Reuters) - Harmont & Blaine chiude il 2013 con un fatturato di 71 milioni di euro, in crescita del 17,7%, Ebitda a 13,1 milioni (+24,7%) e utile a 4,9 milioni (+157,8%).

E' quanto si legge in una nota del gruppo napoletano di abbigliamento, contraddistinto dal marchio del bassotto, che lo scorso settembre ha comunicato di aver dato mandato a Ubs per la ricerca di un socio finanziario di minoranza per crescere all'estero, con l'obiettivo di incrementare significativamente il fatturato nel triennio.

Il 2013 è stato l'anno in cui il gruppo ha definitivamente reimpostato la strategia commerciale: il peso del retail diretto si è infatti attestato al 55% contro il 45% del wholesale che, a fine 2012, rappresentava il 55% delle vendite.

Gli sforzi del nel prossimo triennio, sottolinea il comunicato, saranno interamente concentrati sulla crescita nei mercati esteri che, nel 2013, hanno rappresentato il 17% delle vendite. Previsti nel 2014 l'apertura di tre boutique a Mosca, il raddoppio delle posizioni a Baku e Casablanca e importanti investimenti in Centro-Sud America.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia